Posts Tagged ‘tribunali’

Sono puri di pensieri, parole e azioni.

14 aprile 2010

In Usa un capo scout molestò dei ragazzi, fu scoperto e continuò a fare attività. Oggi l’organizzazione è stata condannata per negligenza. Dovrà pagare 1,4milioni di $ a uno di loro, ma ci sono in ballo 9 cause. Un altro vaso di pandora che si apre.

Spegnete Fb e Twitter, per Allah!

24 marzo 2010

Una corte islamica nigeriana ha proibito ad una Ong locale di usare Facebook e Twitter per aprire dibattiti sulla sharia. La Ong aveva chiesto ai nigeriani cosa ne pensassero delle amputazioni (una delle punizioni previste dalla legge islamica).

Dì qualcosa.

20 marzo 2010

«Avete tradito la fiducia di giovani innocenti. Dovete rispondere di ciò davanti a Dio onnipotente, come pure davanti a tribunali debitamente costituiti». Già, ma sulle responsabilità? «furono commessi gravi errori di giudizio». Lettera del Papa sulla pedofilia d’Irlanda.



Intossicazione incolpevole ed inconsapevole.

9 marzo 2010

Prendete un 81enne che guida sballato. Lo fermano, risulta positivo al narco test e si giustifica così: «Non ne sapevo nulla, ho solo rubato una sigaretta a mio nipote». Facile, eh? A giugno sapremo che ne pensano i giudici.

Donne che stanno bene e male.

5 marzo 2010

In Arabia Saudita le donne studiano Legge, ma non possono andare in tribunale. In Kuwait per la 1°volta quattro donne sono entrate in Parlamento. Freedom House si è chiesta come stanno le donne in Medio Oriente e Maghreb. Qua la relazione.

Donne pericolose.

11 febbraio 2010

Tre anni di prigione a una documentarista uzbeka per aver lavorato sulla condizione delle donne nel Paese. Ci sarà l’appello, e in ogni caso riceverebbe l’amnistia. Ciò detto, o la signora è una diffamatrice o le donne non se la passano bene in Uzbekistan.

Sposarsi in Arabia Saudita.

8 febbraio 2010

A soli 12 anni andò in sposa ad un 80enne per l’equivalente di 16mila euro di dote. Ora un’associazione per i diritti umani ha assunto un avvocato per aiutare la bimba a divorziare. E dire che Ryad ha firmato la Convenzione per i diritti dei minori.