Posts Tagged ‘internet’

Navigare in acque islamicamente sicure.

23 agosto 2010

Come orientarsi nella giungla di Internet se sei musulmano devoto? Ci pensa il motore di ricerca Taqwa.me, che filtra i contenuti haram (illeciti). Da vedere, se non altro per le foto intriganti dello sfondo (altro che Bing). Per sapere di che parlo, leggete qui.

Sondaggi senza senso.

1 giugno 2010

Quanti sacerdoti usano Internet? Esce uno studio, qualcuno ne parla e uno se lo va a leggere. Peccato scoprire poi che ha risposto alle domande solo l’1,2% dei presbiteri del mondo. Non vi dico neanche i risultati, tanto sono inutili.

Hey, anche noi abbiamo l’internèt!

25 maggio 2010

Dopo la Stampa, anche il Sole 24 Ore rinnova il sito. Beh, in modo un pò più radicale del quotidiano torinese, in effetti. Slideshow, colori forti, blabla. Qui l’editoriale di Riotta (niente di che, comunque).

Noi facciamo l’Intenèt.

10 maggio 2010

Non ci si crede, quelli della Stampa si sono ricordati di avere anche un sito. Da oggi la grafica cambia. È sempre un gran casino, ma è comparsa la classica bottoniera orizzontale. E poi è tutto centrato: così ora si può avvolgere per bene la pagina con la pubblicità.

Burocrazia trasparente.

27 aprile 2010

Diversi uffici pubblici lavorano sulla trasparenza online. E una ricerca rivela che il 40% degli internauti maggiorenni la sfrutta: visionando le leggi, controllando come sono spesi i soldi o chi finanzia le campagne dei candidati. Si parla di Stati Uniti, ovviamente.

Testimoni di Cristo in web.

24 aprile 2010

I verscovi italiani sono impegnati nel convegno “Testimoni digitali“. Niente di sconcio, si tratta di una tre giorni per «capire i mutamenti operati dalle nuove tecnologie» e «non rimanere meri consumatori, ma testimoni della vivacità della fede». Auguri.

Per mia colpa.

23 aprile 2010

Il blogger non è responsabile dei commenti di terzi sul suo blog. Non è come un direttore di giornale, insomma, ed è punibile solo per quel che scrive lui. Lo ha deciso oggi la Corte di Appello di Torino.

Attendere prego.

18 aprile 2010

Dal 20 aprile sarà online Il Post, progetto giornalistico di cui Luca Sofri parlò mesi fa qui. Sarà un Huffington Post italiano? Darà qualche meritato schiaffo alle paludate redazioni nostrane? Lo scopriremo solo seguendolo. Per qualche info in più leggete un’anticipazione.

700 euro in 48 comode rate.

29 marzo 2010

«Treccani in rosso, colpa della crisi e di Wikipedia», scrive l’Ansa. Vabbé che ormai si dà la colpa alla crisi e a internet per tutto, ma scusate: c’era davvero ancora qualcuno che la comprava, l’enciclopedia?! (qui un’occhiata ai costi).

Spegnete Fb e Twitter, per Allah!

24 marzo 2010

Una corte islamica nigeriana ha proibito ad una Ong locale di usare Facebook e Twitter per aprire dibattiti sulla sharia. La Ong aveva chiesto ai nigeriani cosa ne pensassero delle amputazioni (una delle punizioni previste dalla legge islamica).